Il mondo dei doppiatori - Gli speciali
Voci nell'Ombra 2016

SPECIALE FESTIVAL DEL DOPPIAGGIO "VOCI NELL'OMBRA"


Questo speciale del sito IL MONDO DEI DOPPIATORI è dedicato al festival italiano del doppiaggio "Voci nell'ombra" (diventato tra il 2007 e il 2008 "Voci a Sanremo", e tra il 2009 e il 2010 semplicemente "Voci"), che premia le migliori voci italiane che si sono distinte nel doppiaggio di programmi televisivi e film: il festival si è svolto per i suoi primi dieci anni a Finale Ligure ogni anno a metà-fine settembre, nel 2007 e 2008 si è svolto a Sanremo, nel 2009 ad Imperia, nel 2010 è approdato a Genova e dal 2015 si svolge a Savona.

"Voci nell'ombra" si è affermata come il più importante appuntamento nazionale nel mondo del doppiaggio cine-televisivo. La curiosità e l’interesse suscitato dal Premio hanno dimostrato che le tematiche connesse al doppiaggio, nelle sue varie sfaccettature, sono di estrema attualità e non riguardano solo il pubblico degli addetti ai lavori, ma riescono ai coinvolgere anche una utenza più ampia e variegata.
"Voci nell'ombra" ha il patrocinio di AGIS - FAC, ALIED - Associazione Libere Imprese del Doppiaggio, Università di Genova - Facoltà di Lingue e Letterature Straniere, Università di Bologna - SSLIMIT Scuola Superiore di Lingue Moderne per Interpreti e Traduttori, Polo Universitario di Imperia - DAMS. Il festival è anche riconosciuto dal Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo.



ARCHIVIO edizioni precedenti

EXTRA


Direzione di Tiziana Voarino e Felice Rossello

Per maggiori informazioni visitate il sito web ufficiale della manifestazione www.vocinellombra.com.
App “Il Festival del Doppiaggio” | hashtag #scoprilevocinellombra


IN MEMORIA DI
BRUNO PAOLO ASTORI
direttore organizzativo
del Festival nazionale del doppiaggio "Voci nell'ombra"
*29/6/1955    + 13/2/2013

IN MEMORIA DI
CLAUDIO G. FAVA
direttore artistico
del Festival nazionale del doppiaggio "Voci nell'ombra"
*17/10/1929    + 20/4/2014

- un suo profilo nel mio blog -

Un pensiero per Bruno e Claudio a cura di Nicoletta Grasso (del Festival "Voci nell'ombra").

21/4/2014

Sono sicura che il Primo che ha accolto Claudio Giorgio Fava nel paradiso dove era diretto, sia stato Bruno Paolo Astori. Entrambi dai doppi nomi, erano talmente amici, che Claudio ha atteso giusto un annetto e due mesi, e poi, il Direttore Artistico ha seguito il proprio Direttore Organizzativo. Eh sì, perché Claudio G. Fava non è solo quello che ha portato Beautiful in Italia, ma ha fatto qualcosa di ancora più grande del farci conoscere la banale saga USA. Qualcosa da essere ricordato per sempre, se fossimo un Paese più o meno erudito (che non siamo), che le altre Nazioni ci invidierebbero, e anzi ci hanno invidiato, quando esisteva.
Claudio e Bruno fondarono, nel 1996, il Festival Nazionale del Doppiaggio “Voci nell’Ombra”. Non era facile; riuscirono a coinvolgere il mondo del doppiaggio, il Ministero ai Beni e alle Attività culturali, a formare una delle migliori Giurie a livello europeo che premiasse le più belle Voci nel campo del Cinema e della Televisione. Riuscirono a creare le Targhe Gualtiero de Angelis alla carriera, Renato Castellani al personaggio ligure dell’anno, Riccardo Cucciolla, all’arte della voce e la voce come arte.
Per dieci anni a Finale Ligure si alternarono tutti i Grandi doppiatori ed attori, per la gioia della schiera degli appassionati e per la felicità di Bruno e Claudio, per i quali il Festival era davvero un figlio. Era troppo bello per continuare; l’illuminato Comune di Finale preferì la sagra della porchetta alla Manifestazione che l’aveva fatto conoscere in tutto il mondo. Così il Festival divenne itinerante, a Sanremo, a Imperia, a Genova, sempre seguìto dalla professionalità dei Fondatori.
La serata finale era splendida, con Claudio magister dei conduttori. C’era lo spazio per il comico di turno, non famoso, ma che da lì, partiva per il successo. Ora è tutto finito; Bruno se ne è andato l’anno passato, a 58 anni. A Pavia, al funerale, c’ero solo io. Non un doppiatore, non uno dei suoi comici (ormai arrivati a Zelig), non un collaboratore. Per Claudio era un viaggio troppo lungo, ma mi ricorderò sempre quanto mi benedisse sapendo che io ero là.
Ciao Claudio Giorgio, spero che per te ci sia qualcuno in più. Ma non aspettarti riconoscenza. La giungla del doppiaggio non farà sconti neanche a te, che hai fatto tanto. Il Festival scomparirà. Ma il tuo humour è travolgente; stai accanto a Elena quaggiù, e siate felici con Bruno Paolo, lassù. Sarò per sempre fiera d’aver lavorato con Voi e di essere, come te, Genoana.

 


© 2001/18 Antonio Genna - IL MONDO DEI DOPPIATORI
E' vietato inserire in altre pagine il materiale presente in questo sito senza autorizzazione!



Torna alla home page sui doppiatori