Aggiunte, modifiche da fare a questa pagina? Segnalatelo!

Realizzazione Antonio Genna

Il mondo dei doppiatori
La pagina di PAOLA BACCI
Foto di Paola Bacci Altra foto di Paola Bacci
(immagini fornite da Fabio Di Matteo e Gianni Pinotti)


File audio: la voce di Paola Bacci nel film "Le lacrime amare di Petra Von Kant", in cui doppia Magit Carstensen.

Nata a Milano il 20 maggio 1939. Moglie dell'attore Massimo De Francovich.


Alcuni attori e personaggi doppiati:
FILM CINEMA
  • Meg Foster in "La foresta di smeraldo" (Jean Markham)

  • Lois Chiles in "Coma profondo" (Nancy Greenly)

  • Magit Carstensen in "Le lacrime amare di Petra von Kant" (Petra von Kant)

  • Bulle Ogier in "La terza generazione" (Hilde Krieger)

  • Judy Engles in "Harold e Maude" (Candy Gulf)

  • Savannah Smith Boucher in "I cavalieri dalle lunghe ombre" (Zeralda Mimms "Zee")

  • Bette Davis in "La figlia del vento" (Julie Marsden, ridopp.TV)

FILM TV E MINISERIE
  • Anne Stallybrass in "La vera storia di Lady D" (Regina Elisabetta II) (miniserie TV)

  • Aurore Clément in "La quinta donna" (sceneggiato TV)



Altre attività:
TEATRO
  • Ha iniziato la sua carriera teatrale giovanissima dopo l'incontro con Giorgio De Lullo ad un dibattito con le studentesse del Liceo ginnasio statale "Alessandro Manzoni" di Milano: il regista la scelse per "Il buio in cima alle scale" di William Inge.

  • Negli anni 1960/70 ha lavorato con i maggiori registi italiani: Franco Enriquez ("Picnic" di Inge), Gianfranco De Bosio ("Il bugiardo" di Carlo Goldoni), Aldo Trionfo ("Avventura di Maria" di Italo Svevo), Orazio Costa ("Ivanov" di Cechov), Mario Missiroli ("Joe Egg" di Peter Richard Nichols), Giulio Bosetti ("Zio Vania" di Cechov), Giancarlo Sepe ("Il matrimonio" di Gogol, "Come le foglie" di Giuseppe Giacosa), Jerome Kilty ("La professione della signora Warren" di George Bernard Shaw).

  • Nel 1981 è al Piccolo Eliseo di Roma con "Oreste" di Vittorio Alfieri e "A porte chiuse" di Sartre, per la regia di Giuseppe Patroni Griffi, con il quale recita nella stagione 1986/87 in "Questa sera si recita a soggetto" di Pirandello. Ha collaborato con registi come Mario Missiroli ("Trilogia della villeggiatura" di Goldoni, 1982), Gabriele Lavia ("Non si sa come" di Pirandello, 1983), Pietro Carriglio ("Il mercante di Venezia" di Shakespeare, 1984).

  • Ancora negli anni 1980 ha recitato in "Tradimenti" di Pinter, con Giampiero Bianchi e Paolo Bonacelli, regia di Furio Bordon.

  • Nel 1986, con la messa in scena de "La serva amorosa" di Goldoni con Annamaria Guarnieri, ha avviato una collaborazione con Luca Ronconi, per il quale nel 1990 recita in "Strano interludio" di O'Neill con Massimo Popolizio, Galatea Ranzi e Massimo De Francovich, "La folle di Chaillot" di Giraudoux, "L'uomo difficile" di Hugo von Hofmannsthal, nel 1995 in "Quer pasticciaccio brutto de via Merulana" di Gadda (premio AGIS della critica italiana come migliore attrice dell'anno) e ne "I fratelli Karamazov" tratto da Dostoevskij.

  • Dopo "Lauben" di Cavosi (regia di U. Cantone, Teatro Stabile di Palermo) e "Quando si è qualcuno" di Pirandello, regia di Massimo Castri, nel 2004 lavora nuovamente con Ronconi in "Diario privato" con Anna Proclemer e Giorgio Albertazzi.

  • Nel 2009 al Piccolo di Milano recita ne "I pretendenti" di Lagarce, regia di Carmelo Rifici.

TELEVISIONE
  • "Alla ricerca della felicità", di Viktor Rozov, regia di Guglielmo Morandi, trasmessa il 13 ottobre 1961

  • "Ma non è una cosa seria", di Luigi Pirandello, regia di Guglielmo Morandi, 24 novembre 1961

  • "Giorni felici", di Claude-André Puget, regia di Guglielmo Morandi, 26 gennaio 1962

  • "Il cane dell'ortolano", di Lope de Vega, regia di Guglielmo Morandi, 23 marzo 1962

  • "Un libretto di banca", di Ottavio Cecchi e Alberto Ciattini, regia di Guglielmo Morandi, 26 maggio 1962

  • "Esami di maturità", di Ladislao Fodor, regia di Guglielmo Morandi, 20 luglio 1962

  • "Tre mesi di prigione", di Charles Vildrac, regia di Guglielmo Morandi, 31 agosto 1962

  • "Buona fortuna", di Viktor Rozov, regia di Guglielmo Morandi, 3 dicembre 1962

  • "Papà Grandet", da "Eugenia Grandet" di Honoré de Balzac, regia di Alessandro Brissoni, 26 maggio e 2 giugno 1963

  • "Un ultimo sacrificio", di Aleksandr Nikolaevič Ostrovskij, regia di Alessandro Brissoni, 21 giugno 1963

  • "Grandezza naturale", di Henri Troyat, regia di Carlo Lodovici, 26 luglio 1963

  • "Lo stratagemma dei bellimbusti", di George Farquhar, regia di Guglielmo Morandi, 6 settembre 1963

  • "I cari mobili", di Enrico Bassano, regia di Leonardo Cortese, 30 ottobre 1963

  • "Il cane dell’ortolano", di Lope de Vega, regia di Guglielmo Morandi, 8 marzo 1964

  • "Martina", di Jean-Jacques Bernard, regia di Carlo Di Stefano, 3 giugno 1964

  • "Una ragazza semplice", di Vasilij Shkvarkin, regia di Claudio Fino, 10 luglio 1964

  • "Che disgrazia l'ingegno", di Aleksandr Sergeevič Griboedov, regia di Guglielmo Morandi, 24 luglio 1964

  • "Mirra Efros", di Jacob Gordin, regia di Carlo Lodovici, 17 febbraio 1965

  • "Il testamento del marchese di Pontiac", di Adriana Parrella, regia di Alda Grimaldi, 16 marzo 1965

  • "I tristi casi di Amos Barton", di George Eliot, regia di Guglielmo Morandi, 6 giugno 1965

  • "Il favoloso '18", di Maria Azzi Grimaldi, regia di Raffaele Meloni, 5 novembre 1965

  • Serie: "Sheridan, squadra omicidi", episodio "Paura delle bambole", regia di Leonardo Cortese, 27 ottobre 1967

  • "La casa in ordine", di Arthur Wing Pinero, regia di Carlo Di Stefano, 21 maggio 1968

  • "L'avventura di Maria", di Italo Svevo, regia di Dante Guardamagna, 27 maggio 1970

  • "La guarigione", regia di Vincenzo Gamna, 25 marzo 1971

  • "Albertina", di Valentino Bompiani, regia di Ottavio Spadaro, 25 giugno 1971

  • "L'altra donna", regia di Claudio Fino, 11 luglio 1972

  • "Don Giovanni", di Molière, regia di Ottavio Spadaro, 6 aprile 1973

  • "Philadelphia story", di Philip Barry, regia di Maurizio Ponzi, 4 ottobre 1974

  • Sceneggiato: "Murat - Generale napoleonico, dal 1808 al 1815 re di Napoli" (RaiUno, 1975), regia di Silverio Blasi

  • "La quinta colonna", di Ernest Hemingway, regia di Giuseppe Fina, 23 aprile 1976

  • "Costanza", di Somerset Maugham, regia di Carlo Lodovici, 11 giugno 1976

  • Sceneggiato: "La dama dei veleni" (RaiDue, 1979), regia di Silverio Blasi, nel ruolo di Giulia Desgrez

RADIO
  • "Il cavallo di Troia, di Gastone Da Venezia e Ugo Liberatore, regia di Mario Ferrero, 2 aprile 1959

  • "Macbeth", di William Shakespeare, regia di Mario Ferrero, 13 febbraio 1964

  • "La figlia del mago", di Gianni Barbieri, regia di Pino Gilioli, 15 agosto 1964

  • "Boubouroche", di Georges Courteline, regia di Alessandro Brissoni, 1 dicembre 1964

  • "Il mare si richiuse", di Giuseppe Aldo Rossi, regia di Dante Raiteri, 17 dicembre 1965

  • "Il processo di Savona", di Vico Faggi, regia di Paolo Giuranna, 11 gennaio 1966

  • "I treni che vedevo passare", testo e regia di Carlo Di Stefano, 5 febbraio 1966

  • "I nuovi signori", di Robert de Flers e Gaston Arman de Caillavet, regia di Luciano Mondolfo, 22 marzo 1966

  • "Una cena ritardata", di Björn Runeborg, regia di Marco Lami, 20 maggio 1966

  • "L'oceano del signor Flannery", di Lewis John Carlino, regia di Marco Visconti, 27 maggio 1966

  • "Julia e le sue fonti", di Pedro Salinas, regia di Raffaele Meloni, 10 giugno 1966

  • "La vendetta della signora de la Pommeraye", di Denis Diderot, regia di Dante Raiteri, 24 giugno 1966

  • "I dadi e l'archibugio", di Alfredo Balducci, regia di Carlo Di Stefano, 2 agosto 1966

  • "Naturalezza", di Jacinto Benavente, regia di Carlo Di Stefano, 9 agosto 1966

  • "La provinciale", di Alberto Arbasino, regia di Marco Lami, 10 settembre 1966

  • "Retroscena", di Ephraim Kishon, regia di Raffaele Meloni, 26 novembre 1966

  • "I due fanciulli", di Marino Moretti, regia di Umberto Benedetto, 8 puntate, dal 2 al 26 gennaio 1967

  • "Don Giovanni in Spagna", di Gregorio Martínez Sierra, regia di Giorgio Bandini, 14 maggio 1967

  • "Fausto e Anna", di Carlo Cassola, regia di Raffaele Meloni, 6 puntate, dal 2 marzo al 6 aprile 1968

  • "La promozione", di Anders Bodelsen, regia di Raffaele Meloni, 15 aprile 1968

  • "Il viaggio del signor Admeto", di Marie Luise Kaschnitz, regia di Sandro Sequi, 22 giugno 1968

  • "Inverno nel grattacielo", di Marran Gosov, regia di Marco Visconti, 24 giugno 1968

  • "E venne il giorno della speranza", di Danilo Telloli, regia di Dante Raiteri, 30 agosto 1969

  • "Scorpioni", di Herbert Meyer, regia di Pietro Masserano Taricco, 23 settembre 1970

  • "Le figlie di Forci", di Catherine Bourdet, regia di Henri Soubeyran, 14 marzo 1973

  • "Together (Insieme)", di Robert Herrick, regia di Carlo Di Stefano, 12 puntate, dall’11 al 23 maggio 1981


AntonioGenna.net presenta IL MONDO DEI DOPPIATORI © 2001 e anni successivi Antonio Genna
E' consigliata una risoluzione 1024 x 768 con Microsoft Internet Explorer versione 5 o superiore
E' vietato inserire in altre pagine il materiale presente in questo sito senza esplicita autorizzazione!


Torna all'indice dei doppiatori

Torna alla home page del sito