Il mondo dei doppiatori - Zona Cinema

"Gioco d'amore"

Manifesto originale del film


PERSONAGGI

INTERPRETI

DOPPIATORI

BILLY CHAPEL Kevin Costner

MICHELE GAMMINO

JANE AUBREY Kelly Preston CRISTINA BORASCHI
GUS SINKSI John C. Reilly SIMONE MORI
HEATHER AUBREY Jena Malone DOMITILLA D'AMICO
FRANK PERRY J.K. Simmons ANGELO NICOTRA
MIKE UDALL Hugh Ross FRANCESCO BULCKAEN
DAVIS BIRCH Bill E. Rogers MASSIMO DE AMBROSIS
GARY WHEELER Brian Cox LUCIANO DE AMBROSIS
IAN Christopher Cousins NINO PRESTER

ALCUNE NOTE SUL FILM

RECENSIONE
a cura di Fabio Stellato

Ero andato a vedere questo film con la convinzione di sorbirmi una delle tante scontate love story che ogni anno Hollywood propina, fortunatamente stato cos solo in parte.
Il film infatti ruota attorno ad una partita di baseball, un'emozionante partita che tutti i tifosi di questo sport vorrebbero vedere davvero: LA PARTITA PERFETTA.
La vicenda quella di Billy Chapel, da vent'anni lanciatore dei Detroit Tigers che, il giorno della partita decisiva del campionato, viene lasciato dalla fidanzata ,scopre che la sua squadra vuole cederlo e per di pi si trova con un braccio dolorante. La partita comincia con Billy che sul monte di lancio torna indietro con la memoria al suo primo incontro con Jane; ed cosi che si sviluppa tutto il film, con la storia d'amore tra Billy e Jane che rivive nei flashback di lui tra un lancio e l'altro fino a quando , nel settimo inning, ci si accorge che Billy non ha concesso nemmeno una battuta valida. Gli ultimi due inning sono un susseguirsi di emozioni, con il braccio che sempre piu dolorante, con un possibile fuori campo salvato per il rotto della cuffia, con la decisione di chiudere la carriera a fine partita e soprattutto con la non concessione di nessuna base ai battitori avversari realizzando cosi la partita perfetta, il sogno di ogni giocatore di baseball.
Mi rendo conto che per chi non conosce appieno le regole del baseball risulta incomprensibile quanto scritto e sopratutto risulta difficile apprezzare questa parte del film ma tant', il baseball negli States sport nazionale e "Gioco d'amore" un vero e proprio tributo verso questo sport (il titolo originale tradotto letteralmente "Per amore del gioco") firmato da un regista come Sam Raimi ("La casa" 1 e 2, "Darkman", "Pronti a morire", "Soldi sporchi") che, proprio per la grande passione verso il baseball, dirige per la prima volta un film dal tenore cosi soft.
Raimi tuttavia ne esce non benissimo, perdendo un po' di quello stile personale che lo aveva contraddistinto finora come maestro del fanta-horror.


Realizzazione 2004/05 Antonio Genna

AntonioGenna.net presenta IL MONDO DEI DOPPIATORI 2001/05 Antonio Genna
E' consigliata una risoluzione 1024 x 768 con Microsoft Internet Explorer versione 5 o superiore
E' vietato inserire in altre pagine il materiale presente in questo sito senza autorizzazione!


Torna alla home page di Zona Cinema